Il blog di LifeStyle per eccellenza!

Assicurazione auto e moto RCA, cosa è

37

L’ Rca (Responsabilità Civile Autoveicoli) è il contratto di assicurazione secondo il quale una compagnia di assicurazioni, in vista del pagamento di una tariffa (anche denominata premio assicurativo), può aiutare a garantire il risarcimento di danni eventuali causati a terze parti dal veicolo assicurato in questione.

Come previsto dall”art. 122 del Codice delle Assicurazioni, è previsto in questo caso l’obbligo di assicurare le vetture in circolazione su strade di utilizzo pubblico o su zone di questo tipo. La natura obbligatoria di queste assicurazioni nasce dalla necessità di poter garantire un risarcimento ai soggetti lesi, non tenendo conto dalle disponibilità economiche del responsabile di un sinistro

Incidenti e colpe: come funziona l’assicurazione RCA?

La tutela dei terzi in caso di incidente con colpa

Sono considerati terzi, e hanno quindi pieno diritto all’indennizzo dell’RCA anche i passeggeri della vettura stessa che causa il sinistro. Nel caso non avessimo noi la colpa, l’assicurazione Rca coprirà i danni a terzi che hanno a che fare sia con cose che con persone (per fare un esempio: pedoni, altre vetture, beni immobili o meno). Al contrario invece, in base all’art. 129 del Codice delle Assicurazioni, nel caso vi sia stato un incidente con colpa l’assicurazione Rca in questo caso non prevede nessun risarcimento per il conducente della vettura che detiene la colpa. Per queste motivazioni sarà sempre consigliato di integrare alla propria assicurazione la garanzia per ciò che riguarda gli infortuni del conducente.

In caso di incidente con ragione

Poniamoci nella situazione diametralmente opposta. Nel caso ci trovassimo in una situazione di incidente con ragione, alla compagnia della parte che detiene la colpa spetterà il risarcimento dei danni ed in questo caso verranno indennizzati anche il conducente ed i beni trasportati (ovemai questi si fossero danneggiati). Nel caso invece di un incidente tra sole due vetture senza danni gravi alle persone, se entrambe possiedono assicurazioni con compagnie che aderiscono alla convenzione CARD, la parte danneggiata in tal caso può rivolgersi alla propria compagnia per ricevere il risarcimento.

Nel caso ci trovassimo di fronte ad incidenti più complessi o con lesioni gravi, allora per tale opzione, occorrerà fare riferimento alla compagnia di controparte.

I massimali

Nel caso in cui si verifichi un incidente stradale, i danni provocati vengono sì risarciti dalla compagnia che gestisce l’assicurazione, ma questo risarcimento avviene entro i limiti prestabiliti al momento dell’iscrizione dell’assicurazione. Questi limiti portano il nome di massimale. Nel caso in cui i danni supereranno il valore del massimale, l’importo che eccederà sarà un dovere da pagare dell’assicurato. Generalmente, attenendoci a quanto stabilito dalla legge, il massimale minimo garantito è:

  • 1.220.000 di euro a sinistro per quanto riguardano i danni alle cose
  • 6.070.000 di euro a sinistro per quanto riguardano i danni alle persone

In più, diverse compagnie vi potrebbero dare la possibilità di scelta tra massimali superiori ai minimi stabiliti ed elencati qui sopra. Tra gli altri massimali previsti dalla legge possiamo trovare anche:

  • 7.000.000 € per i danni subiti dalle persone e 3.000.000e per i danni alle cose
  • 10.000.000 € per i danni circa le persone e 5.000.000€ corrispettivi per i danni circa le cose

Il prezzo delle assicurazioni

Nelle polizze Rca il premio da pagare è strettamente connesso alla rischiosità del veicolo che è stato assicurato. Infatti, ogni compagnia assicurativa ne determina il livello di rischio a seconda di quali diversi parametri previsti. Tra questi parametri è buona regola ricordare l’età del contraente, del conducente o proprietario ma anche la storia assicurativa di chi ha stipulato la polizza e la posizione geografica. Non tutte le compagnie assicurative in questo senso adottano gli stessi parametri o li considerano allo stesso modo. Per questo i prezzi delle assicurazioni possono differire anche di molto da una compagnia all’altra.

Cos’è sistema Bonus Malus?

Il meccanismo Bonus Malus è uno degli elementi che influenzano il premio delle assicurazioni. Per ciascun assicurato viene corrisposta una classe di merito che può migliorare o peggiorare col passare del tempo in base al fatto che vengano causati o meno degli imprevisti durante ciascun anno di polizza.
La classe più premiata è la 1, la meno premiata è la 18. Per tutti i contraenti che iniziano l’assicurazione per la prima volta, la classe di partenza del veicolo è la 14. In più, in base alla cosiddetta agevolazione Bersani, chiunque scelga di fare un’assicurazione RCA ha il diritto di poter assicurare per la prima volta la propria vettura utilizzando la classe di merito di un veicolo dello stesso tipo che appartenga a sé stesso o ad un membro del suo nucleo familiare, con il quale però deve convivere.